GAY FANTASY BOOK: BRANDON E JACK GAY U

L’EREDE DELL’ELK, GAY FANTASY BOOK: UNA STORIA D’AMORE TRA UN 18ENNE E UN 25ENNE MUSCOLOSO

Jack ha appena scoperto di avere dei poteri, e la prima persona che conosce nella sua nuova scuola è Brandon, ragazzone venticinquenne, con un fisico scolpito e i modi di fare duri, ma apparentemente più morbidi nei suoi confronti. Brandon ha una ragazza, Selena, ma passa tantissimo tempo con Jack, visto che sono coinquilini. L’uomo pieno di muscoli è spesso nudo o seminudo, e Jack si ritrova a seguirlo con lo sguardo mentre entra nella doccia.

A complicare tutto, i poteri magici che entrambi hanno, e l’energia misteriosa che si sprigiona quando si toccano.

Jack ha avuto solo rapporti con ragazze fino a quel momento, ma quando Brandon lo abbraccia, e dimostra di tenere a lui, si sente preso come mai. Lui vorrebbe portare avanti la relazione, ma la fidanzata di lui, Selena, sembra mettersi sempre in mezzo, e inoltre, essendo appena arrivato nella scuola di magia, è una pippa e varie persone lo prendono in giro.

Brandon adora stringere Jack al suo petto, ma non ha idea del perchè. Anche quando sta con Selena pensa spesso all’amico-coinquilino, ma non sa come comportarsi, anche perchè non ha mai avuto un rapporto omosessuale.

DUE RAGAZZI GAY U, personaggi di un gay fantasy books, i migliori libri gay fantasy urbino italiani

Leggi sul tuo cellulare “L’erede dell’Elk“!( GAY FANTASY BOOK GAY U)

Leggi qui la prima parte del racconto gratis

  • Inserito nella lista dei 10 migliori libri fantasy gay in italiano
  • Inserito nella NEWSLETTER GAY FANTASY BOOKS
  • CATEGORIE GAY LOVE, GAY U, GAY FANTASY ROMANCE BOOKS
  • Tra le migliori proposte del concorso “Autori indipendenti GAY FANTASY BOOKS”

Se cerchi un gay fantasy urban questo probabilmente farà al caso tuo, è piaciuto in particolare a un pubblico tra i 18 e i 35 anni, con ottime recensioni dai lettori di gay fantasy books!

Suggeriscici nei commenti i libri fantasy gay in italiano che ti sono piaciuti di più, e li recensiremo anche noi!

Rispondi