GAY FEET SLAVE:ANTONIO-EDUARDO TRAMPLING

Quest’oggi vi posto la storia di Antonio, uomo napoletano tutto d’un pezzo che mai aveva pensato di avere esperienze gay, ma quando il suo amico Eduardo gli chiede di massaggiargli i piedi…Sotto l’immagine questa storia a tema gay feet slave e trampling.

gay feet, gay feet slave, gay feet videos, gay trampling, slave gay

uomo che pensa a gay feet slave, e ai gay feet videos, opinioni sul trampling e master slave

” In anonimo per favore, mi chiamo Antonio e sono un napoletano del quartiere Sanità, ho una moglie dei figli e 45 anni. In palestra ho conosciuto due anni fa Eduardo, un ragazzo di 25 anni molto ricco di famiglia con una mega casa con piscina, e anche se c’è differenza d’età siamo diventati proprio amici, ci mandiamo anche i video divertenti su whatsapp e i buongiorni.

Abbiamo entrambi la barba, ma io ho la pancetta e sono bassino, mentre lui è più di due metri, gioca a basket e tutte le ragazze gli vanno dietro.

Spesso mi invita da lui e stiamo in piscina insieme o giochiamo a tennis nel campo che ha a casa fuori napoli. L’altro giorno eravamo usciti dalla piscina ed eravamo in costume, e lui ha detto che gli facevano male i piedi che aveva corso troppo.

Io ho detto ah dovresti rilassarti sul lettino, lui si è messo steso e mi ha detto guardandomi negli occhi se gli facevo un massaggio ai piedi.

Io ero imbarazzato non si è mai visto che un uomo come me faccia ste cose, ma per me è un amico e ho detto di si. Ho preso il piedone in mano e ho toccato tutta la pianta e le dita, e lui mi guardava ed era soddisfatto.

Io gli ho detto va bene così? e lui ha detto si bravo continua, e io ho continuato.

Poi lui si è alzato in piedi e mi ha detto che sono stato bravo, e mi ha chiesto se mi inginocchiavo.

Io ho riso e ho detto perchè? lui non ha riso e ha detto dai fallo piccoletto( mai mi aveva chiamato così)

Mi sono abbassato e lui subito mi ha messo i piedoni addosso, e mi ha pressato sul pavimento.

Io ho detto hei che fai, ma lui mi ha messo i piedi in faccia e ha detto lecca.

Io ho leccato per dieci minuti, poi ha detto ora basta e mi ha dato la mano per farmi rialzare.

Poi mi ha detto che apprezza molto la mia amicizia, e se è lo stesso per me.

Io ero arrossito ma ho detto è importantissima per me la tua amicizia.

Lui mi ha abbracciato e poi siamo usciti a cena insieme!

La cosa mi ha stupito e continuo a pensarci, secondo voi è tradimento verso mia moglie? A me piace molto l’amicizia di Eduardo non vorrei perderla”

Il tuo amico Eduardo sembra veramente un master! ma non hai chiarito se a te piace essere slave o no! Aspetto una seconda email che spiega se a te è piaciuto o no hahah

Commentate con la vostra opinione su questa storia a tema gay feet slave e trampling!

in segreto gay

Leggi subito su amazon una storia erotica romanzi rosa gay

Leggi L’Erede dell’Elk racconto erotico gay fantasy qui sul blog

Leggi IMPROVVISAMENTE BISESSUALE, storia d’amore tra un uomo sposato e il suo barista tatuato

  • RACCONTO GAY FEET SLAVE
  • STORIA GAY TRAMPLING E SLAVE GAY
  • COMMENTA COL TUO PENSIERO E RACCONTA LA TUA STORIA SE ANCHE HAI AVUTO STORIE DI GAY FEET SLAVE, GAY TRAMPLING O SEMPLICEMENTE QUALI SONO I TUOI VIDEO PREFERITI DI GAY SLAVE E MASTER

Rispondi